La Casa degli Appennini di Iadeva

La “Casa degli Appennini” o “Casa di Iadeva” dal nome della donna che in passato ne animò le mura nasce dall’idea promossa e realizzata ad opera dell’Associazione Escursionisti di Scontrone, nasce dalla volontà di trasformare una moltitudine di oggetti in una testimonianza di vita, e di far rivivere la realtà di un tempo, nei suoi valori essenziali ed incontaminati. Lo spazio espositivo, ricavato all’interno dell’abitazione dopo una lunga e faticosa opera di ristrutturazione, è diviso in diverse sezioni ognuna delle quali è dedicata ai vari aspetti della vita quotidiana.